Home » Successione in Poste » Avviare una successione in Poste italiane

Avviare una successione in Poste italiane

Avviare una successione in Poste italiane e soprattutto completarla, probabilmente sarà un percorso lungo ed in molti casi anche esasperante. Almeno così ci hanno detto molte delle persone che lo hanno già superato. Al termine comunque otterrete le somme che sono legalmente vostre ed invece di portarle tutte fuori potrete decidere di restare in Poste e reinvestirle nel nuovo BFP Soluzione Eredità. Facendo questa scelta avrete un tasso di interesse più interessante rispetto agli altri Buoni Postali equivalenti.

Ed inoltre potrete investire nel Soluzione Eredità anche di più rispetto a quello che avete ereditato. Se volete sapere come fare leggete il nostro articolo qui.

buoni postali intestati con un defunto
Foto di Kier in Sight

Come avviare una pratica di successione in Poste italiane

Per poter aprire una pratica di successione in Poste italiane per prima cosa è necessario comunicare il decesso presso un qualsiasi Ufficio Postale. Qui potete cercare quello più vicino a voi. Gli eredi possono anche fare una “Dichiarazione di credito” tramite il sito evitando di doversi recarsi un un Ufficio Postale per la comunicazione del decesso. Se siete abilitati ad operare on-line potete usare questo link al servizio di Poste.

La “dichiarazione di credito”

La “Dichiarazione di credito”, necessaria per chiedere la Dichiarazione di Successione all’Agenzia delle Entrate, non è necessaria se l’attivo ereditario non supera il valore di € 100.000 e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari. Anche se l’eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto (discendenti o ascendenti, no fratelli/sorelle) non è richiesta. Per l’avvio della Pratica di Rimborso della successione è necessario consegnare una serie di documenti che trovate qui elencati. Se volete farvi guidare dal sito di Poste italiane queste sono le pagine relative.

Il pagamento della commissione

Alla presentazione della richiesta di rimborso vi sarà chiesto di pagare una commissione per il servizio. Il pagamento potrà avvenire solo con bollettino postale sul conto di servizio nr. 666024.

Qual’è stata la vostra esperienza in Poste? avete dei consigli da dare a chi deve ancora affrontarla? scrivetelo alla redazione redazione@buonielibrettipostali.it e utilizzaremo i vostri consigli per essere di aiuto a qualche altro neo erede.