Come aprire un Libretto Postale Smart

Come aprire un Libretto Postale Smart? Quali sono i suoi vantaggi? Come faccio ad ottenere un interesse più alto?

Il Libretto Postale Smart è la versione moderna del classico Libretto Postale Ordinario cartaceo che le nostre nonne custodivano gelosamente nel cassetto del comò e che portavano stretto in borsa per ritirare la pensione in Poste. E’ stato lo strumento di risparmio principale degli italiani per decenni, soprattutto per chi non aveva grandi somme e non poteva sopportare i costi elevati dei vecchi conti correnti bancari. In cambio dell’economicità e della semplicità dello strumento le funzionalità erano limitate e tutto doveva passare fisicamente dall’Ufficio Postale a dalla cortesia dei suoi operatori.

Il Libretto Smart è l’evoluzione in chiave moderna di questo tradizionale Libretto Postale Ordinario. Può essere utilizzato completamente on-line, si possono ritirare e versare somme con l’ATM di Poste, può ricevere soldi da un conto corrente bancario con la stessa intestazione del proprietario (attenzione bonifici solo in ingresso non in uscita), può essere collegato alle carte PostePay, permette di sottoscrivere dei Conti di Deposito periodici denominati “Offerta Supersmart”.

Come aprire un Libretto Postale Smart in Ufficio Postale o online
@poste italiane

Indice

I vantaggi del Libretto Postale Smart

Oltre la possibilità di essere dematerializzato (solo la “Carta Libretto” con la forma di una carta bancomat dovrete conservare), movimentabile on-line, e gli atri servizi di cui abbiamo parlato prima, il Libretto Postale Smart mantiene la Garanzia dello Stato italiano sulle somme depositate. Qui trovate il link alle informazioni ufficiali di Poste italiane.

Quanto costa aprire e tenere un Libretto Postale Smart

L’apertura e tutte le operazioni del Libretto Postale Smart sono sempre senza costi come tutti i prodotti del Risparmio Postale. Di fatto è Cassa depositi e Prestiti che provvede agli oneri di Poste italiane per la vendita e la gestione dei prodotti del Risparmio Postale mediante una convenzione stipulata fra i due soggetti. In alcuni casi non pagherete neanche l’Imposta di Bollo dovuta grazie a questa attenzione particolare per il Risparmio Postale.

Gli unici esborsi che dovrete sopportare sono gli oneri di natura fiscale che sono:

  • Prelievo fiscale annuale del 12,5% sugli interessi maturati (in questo caso il Libretto Smart oggi produce interessi pari a 0). Per l’Offerta di Deposito SuperSmart potete trovare dettagli nel nostro articolo qui;
  • Imposta di bollo annuale di 34,20 euro per ogni Libretto Posseduto (Ordinario o Smart) ma solo in caso in cui la giacenza media annuale di tutti i libretti posseduti è superiore a 5.000 €.

Fate attenzione perchè ai fini dell‘Imposta di Bollo, per il calcolo della giacenza media, si sommano tutti i soldi che avete sui Libretti a voi intestati o cointestati. Capita a volte che abbiamo dei Libretti molto vecchi, di cui non ci ricordiamo, che vanno a farci superare questa soglia di 5.000 euro. Chiede in UP oppure controllare nella vostra dichiarazione ISEE nella quale dovrebbero essere riportati automaticamente tutti vostri Libretti sia Smart che Ordinari.ù

Un piccolo consiglio: se comprate un Buono Postale con le somme del vostro Libretto la giacenza media si abbassa e potete scendere sotto i 5.000 euro. Ricordate però che la giacenza è media su tutto l’anno quindi questa oparazione è inutile farla gli ultimi mesi, fatela ad inizio anno.

Aprire il Libretto Smart in Ufficio Postale

Andare in Ufficio Postale ad aprire il Libretto Postale Smart è la strada più usata e conosciuta. Ricordate di portarvi un documento di identità, il codice fiscale, il telefonino se volete essere abilitati subito ad operare on-line. Questo per ognuno dei cointestatari del Libretto Smart. Se siete già clienti di Poste italiane l’apertura sarà più veloce e più semplice, portate con voi anche le carte Libretto se le avete.

Mettete in agenda almeno un ora per completare le operazioni di apertura, soprattutto se ci sono più intestatari. Alla fine delle attività, dopo aver firmato digitalmente sul pin pad, vi saranno consegnati la Carta Libretto ed il PIN. Durante l’apertura noi vi consigliamo di associare subito il vostro telefonino magari inquadrando il QRCode: questo vi farà guadagnare tempo in seguito.

Aprire il Libretto Smart on-line

Via Web

Per aprire il Libretto Smart dal web dovete essere registrati sul sito di Poste italiane, se già lo siete questo è il link per aprire il Libretto Smart. Se invece non siete registrati sul sito si Poste italiane potete fare la vostra registrazione preliminare qui. Se inoltre volete accedere a tutti i servizi online della pubblica amministrazione la soluzione migliore è farsi direttamente lo SPID che con Poste si trova a questo indirizzo.

Con l’App

Con l’App è sicuramente più facile operare in Poste. Se non l’avete già scaricatela inquadrando il QRcode:

QRCode per scaricare l'App di Poste italiane
@Poste italiane

Una volta scaricata potete registrarvi direttamente con l’App ed ottenere la visualizzazione dei vostri prodotti già in Poste. Qui potete trovare altri dettagli.

Se invece avete già l’App e siete abilitati ad operare in maniera dispositiva, dovete andare il alto a sinistra nel menù, scorrere verso il basso e selezionare “Apri un conto o un Libretto”. Sarete portati in una schermata dove il alto troverete “CONTO” e “LIBRETTO SMART”. Scegliete quest’ultimo e vi ritroverete in una schermata con un video molto interessante che vi consiglio di vedere. Poi scorrendo sotto trovate il pulsantone giallo “RICHIEDI”.

Di seguito le immagini delle schermate dell’App di Poste italiane.

Pro, Contro, Conclusioni

Pro

Agevole l’apertura tramite App.

Contro

Processo di apertura in Ufficio Postale ancora lungo e complesso.

Conclusioni

Il Libretto Postale resta un grande classico del risparmio degli italiani. Semplicità, sicurezza, assenza di costi restano le sue caratteristiche vincenti. L’evoluzione verso nuovi servizi più recenti della versione Smart è ben riuscita anche se ancora non sembra completa. L’assenza di bonifico in uscita e quindi la necessità di usare il vaglia postale a pagamento per portare fuori le somme superiori al limite sul contante è un limite molto forte e fuori dal tempo.

Forse ti potrebbe interessare anche questo articolo su come sottoscrivere la nuova offerta SuperSmart al 3%

Lascia un commento